martedì

No ponte a tutti


Io sono contrario alla costruzione del ponte sullo stretto.
Io sono uno del movimento NO PONTE.
Nel senso che manifesterò e mi batterò contro questa opera inutile ed assurda.

Io sono però contro chi tenta di intestarsi una lotta che riguarda una moltitudine di persone sempre più numerosa e trasversale.
Io sono contro chi non fa parlare nelle manifestazioni locali Renato Accorinti per non renderlo (secondo alcuni) l’unico leader del movimento (quando per tutti in questa città, lui è il simbolo del NO al PONTE).
Io sono contro chi adesso il No al Ponte siamo noi.
Io sono contro chi duplica i loghi perché il nostro è più bello.
Io sono contro chi (se è vero) non permette a chi politicamente schierato dalla parte opposta di partecipare alle manifestazioni.
Io sono contro chi pensa di essere il depositario del movimento.
Io sono contro chi vuole le stesse bandiere e gli stessi loghi dappertutto.

Io voglio che sfilino mille colori al grido NO PONTE.
Io voglio che tutti possano essere dentro il movimento con tutti i se e con tutti i ma.
Io voglio che a parlare siano tutti, grandi e piccoli, intellettuali e pescatori.

Io voglio essenzialmente che il ponte non venga costruito.

4 commenti:

Glicine ha detto...

Io,di questo post, condivido ogni singola parola .
Vorrei averlo scritto io così bene.
Andrebbe pubblicato ovunque,così da incoraggiare la partecipazione e la rivolta aperta di tanti, contro il ponte, che però non vengono fuori perchè odiano sentirsi ghettizzati sotto una bandiera politica.
Dobbiamo moltiplicarci per farci sentire.
bravo,bravo,bravo.

Blindsight ha detto...

Condivido tutti i "contro" e i "voglio" e aggiungo pure: Voglio che la smettano di rubare tutto, ideali compresi per campagne elettorali sempre più disgustose, almeno in Calabria lo sono (ma penso pure in Sicilia), un caro saluto, Laura

M. Garufi ha detto...

il mio urlo e sempre NO PONTE . nn serve a niente ,basterebbe ampliare altri moli a Tremestieri e Villa ,in modo di avere piu' corse rompere il monopolio , fare invece le autostrade le ferrovie ancora oggi ,i treni fanno le concidenze e si arriva a destinazione quando vuole Dio, tanti saluti amici miei NO PONTI

giugioni ha detto...

Io sono d'accordo con te!