sabato

INVADETECI


Al presidente degli Stati Uniti d’America

E p.c. a tutti i dittatori del nostro pianeta.

Oggetto: Invasione Italia.

Vi prego di leggere e dare il giusto seguito a questa mia richiesta.

Invadeteci.

Conquistateci.

Insomma fermate questa orrenda dittatura, questo ripugnante regime che si ostinano a chiamare democrazia.


Lo stato che tratta con la mafia e nel piatto della bilancia vengono messi i cadaveri dei suoi servitori.

Lo stato che insabbia tutto, cancellando, omettendo e bloccando.

Lo stato che imbavaglia e diffama.

Lo stato e i suoi segreti ed i suoi complotti.

Lo stato che riesce a fare propaganda sulle disgrazie.

Con l’elmetto di protezione e l’elicottero della protezione civile.

La politica del fare. I morti ed i funerali di stato.

Le casse umide di lacrime innocenti e le bandiere.

Le new town ed il fango che uccide.

La disperazione ed i senatori che votano NO.

Lo stato che si autoprotegge.

Lo stato che distrugge il suo sistema giudiziario.

Lo stato che non protegge più i suoi cittadini di fronte alla legge.

Lo stato che respinge i corpi scuri che tra la schiuma mortale delle onde e la disperazione dell’aspettativa di una vita diversa.


Lo stato che uccide in carcere e per le strade.

Lo stato che non tutela.

Lo stato che ti rompe le vertebre e lascia che ti scorra il sangue.

Questa è il nostro paese.

Uguale nella sostanza a tutti quelli che invadete o che sono beneficiari della vostra esportazione di democrazia.

Mandate i marines i mujaheddin, i kamikaze.

Fateci bombardare dai vostri caccia, dai missili terra-aria e dalle pietre lanciate in nome di dio.

Siamo un popolo che è inconsapevolmente oppresso.

Siamo vittime. Lo siamo da cinquant’anni.

Ma ora di più.


Non abbiamo petrolio o ricchi giacimenti, però siamo geograficamente molto appetibili.

Noi siamo il centro del mediterraneo.

Potete fare altre basi militari o usarci come ponte per i vostri attentati terroristici.


Siamo culturalmente e geneticamente abituati a subire le invasioni.

Siamo culturalmente e geneticamente incapaci a difenderci da noi stessi.

Siamo il popolo ideale per essere assoggettato ad un qualunque regime.

Lo siamo da così tanto tempo che ci sembra la normalità.

Vedrete che nel giro di poco troverete anche chi vi appoggerà.


Nel porgervi i miei ringraziamenti per quanto vorrete fare, vi consiglio di contattare mafia, ‘ndrangheta e camorra per un loro proficuo contributo all’invasione, essendo dei validi mercenari ed esperti tecnici nei disegni eversivi.

Confidando in un vostro sollecito riscontro porgo i miei più distinti saluti.


3 commenti:

Adduso ha detto...

Bellissimo post, complimenti.

Ormai nella nostra Penisola non si riesce più a distinguere la propaganda dello Stato dalle iniziative concrete sul territorio, che io ad esempio nel mio piccolissimo non vedo.
Anzi vedo troppi rappresentanti dello Stato con i "canini di fuori".
Per dirla in breve, è come quando a caratteri cubitali tutti i, o quasi, Mezzi d’Informazione, affermano che siamo in ripresa economica (basta che lo dice l'Istat!).
Ma in che Nazione vivono ???
Oppure è come quando ( vedasi l'ultima trasmissione di AnnoZero), entrambi le fazioni affermano che bisogna snellire i tempi della Giustizia, ognuna con una sua ricetta che sembrerebbero in contrapposizione, ma poi quando li senti nei piccoli particolari, o vai sui loro siti, scopri invece che entrambi hanno chiaramente fiutato “l'affare” della “Giustizia Privata”, che significa il contrario malevole di ciò che aveva detto Borsellino venti anni addietro quando mise in guardia lo Stato dal defilarsi in materia di Giustizia in quanto ciò avrebbe portato a maggiori infiltrazioni mafiose (in doppio petto e mezza toga, aggiungo io per sintetizzare), che poi è quello che farebbero notoriamente già molti magistrati e blasonati avvocati in arbitrari, a suon di milioni di euro.
Adesso si vorrebbe estendere a tutti l’affare, anche a suon di soli migliaia di euro.

Ma mi chiedo e domando: ma sono troppo intelligenti loro (politici, istituzionali, affaristi, ecc) oppure siamo noi popolo italiano sempre più simili ad un branco di tifose scimmie appollaiate sull'albero della stupidità, ed alle quali si può dire e far credere tutto ed il contrario di tutto.
Ma che hanno fatto al nostro cervello?

Anonimo ha detto...

no .non facciamoci invadere per avere la nostra liberta,tiriamo fuori le palle, e riconquistiamoci il rispetto,di uomini. come fecero i nostri partigiani,appendendo per i piedi il bastardo fascista.p.s a questo delinquente ,invece lo dobbiamo appendere per le palle.

Blindsight ha detto...

il cervello di molti italiani è stato risucchiato dalle tv di regime, quelle che dicono solo quanto è possibile e conveniente per lo "stato".
condivido tutto adduso, condivido anche questo post geniale